04. giugno 2007

Expert Guide To Anal Sex

Expert Guide To Anal Sex Qualche mese fa scagliai il mio personalissimo J’accuse contro il porno biz che tratta gli attori come bestie da macello. Credo comunque che non tutta l’industria dell’XXX sia così. Per lo meno non lo è il nuovo lavoro di Tristan Tarmino, Expert Guide To Anal Sex.
Si tratta di una guida nata da una joint venture con Vivid Entertainment, la più grande casa di produzione di film per adulti, e le fantasia creativa della divulgatrice. Una guida un po’ particolare, l’avranno capito anche quelli che non hanno dimestichezza con la lingua inglese. Nella sostanza è un film dove le esplicite scene di sesso servono spiegare ad una variegata audience, presente sul set durante le riprese, i trucchi e segreti per godere al meglio il sesso anale. Tristan Taormino nei panni della relatrice, con l’ausilio di grafici e le testimonianze di attori e attrici, cerca di far cadere antichi tabù ed elargisce consigli pratici.
Secondo gli intententi un nuovo modo di fare educazione sessuale.
Ma anche il tentativo di aprire nuovi mercati.

18. aprile 2005

Pornoglamour

Lanny Barbie Non fosse stato per l’ articolo di Tristan Taormino (che a dispetto del nome è una donna carina oltre che capace) avrei continuato a credere, come molti, che Suze Randall fosse una pornostar.
Invece è LA fotografa delle dive dell’hard, la loro ritrattista ufficiale, una vera istituzione che ha inventato il pornoglamour. Ovvero la fotografia glamour, patinata, raffinata, molto posata, indubbiamente artistica.

La figlia Holly sta seguendo con successo le orme della madre, cura artisticamente suze.net e gestisce il suo sito personale. Nella biografia di Holly ho letto che L’ Ultimo Bacio è uno dei suo film preferiti.

Alla luce della scoperta risulta inutile dire che ce ne sono centinaia di foto scattate da Suze che mi piacciono. Semmai voglio aggiungere che la foto a fianco propone Lanny Barbie ritratta da Holly Randall. La foto è stupenda e l’ avevo scoperta in occasione dell’ incidente porno/vitedeisanti ma non avevo idea che la fotografa fosse Holly Randall, anche perchè quelli di Libero avevano tolto la dicitura del copyright.

Oggi posso dire due cose: andrò a dormire meno ignorante di ieri e buon sangue non mente.