31. gennaio 2006

Goodbye Anna Malle

Anna Malle

Anne Malle è morta mercoledì 25 gennaio poco prima di mezzogiorno a Las Vegas in un incidente stradale quando l’auto (una Dodge Stratus) su cui lei era una passeggera e che aveva tentato una svolta a U sulla Route 160 vicino al Rainbow Boulevard, si è scontrata con un pick up.
La notizia è stata data sul suo sito ufficiale dal marito, il performer Hank Armstrong, che non era con lei al momento dell’incidente.
Anne Malle aveva 37 anni ed era entrata nel mondo dell’industria per adulti nel 1994 con Tim Lake e Homegrown Video. L’attrice era stata la protagonista di oltre 300 video e anche l’editore della rivista Fox per 6 anni.
Anne Malle era particolarmente conosciuta in Europa e soprattutto da noi dove aveva un gran numero di fan. Non ci resta che ricordarla come quella ragazza dai capelli neri e dal look esotico che amava tanto la vita.fonte: Delta Di Venere

Ho visto Anna Malle in azione solo una volta, nel film New Wave Hookers #5 – The Next Generation del 1997. Un film con un cast stellare: Jeanna Fine, Stacy Valentine, Asia Carrera, Lea Martini, Peter North, Sean Michaels e molti altri.
Fossero rockstar anziché pornostar si potrebbe parlare di una jam session con un “supergruppo”, come andava di moda negli anni ’70, composto di oltre 30 interpreti, qui impegnati per oltre due ore di sesso in dieci scene bollenti. Il film porno preferito di Giampiero Mughini, pornologo raffinato.
Il film del regista pluripremiato Michael Ninn è girato avvalendosi di pacchiani effetti speciali e fa delle farse grossolane e dell’ umorismo da cartoon il suo lato forte. La trama è talmente complicata che è impossibile riassumerla, fatto sta che NWH5 è una saga surreale popolata da clown e businessmen giapponesi, monaci e magnaccia, televisori parlanti e scienziati pazzi e altre addizioni della psiche di Ninn.
Nella scena tre Anna Malle e Jeanna Fine vestite da infermiere si prendono cura dello stallone nero Sean Michaels: sesso bollente in cui nessuno dei tre si risparmia nel donare piacere agli altri due.

Due gallerie per ricordare.

28. gennaio 2006

Amarcord Samanta Fox

Samantha Fox Negli anni ottanta Samantha Fox era un’ icona sexy. Tutti la ricordano per quell’ unica canzone Touch Me (I want to feel your body) e quelle mastodontiche tette che per anni hanno acceso le fantasie erotiche di noi maschi.
Poi nel 2003 la notizia che ha lasciato tutti a bocca aperta: Samantha Fox sposa alle Hawaii la sua amante Myra Stratton.
Ma oggi? Com’ è oggi Samantha Fox?
Alex, con cui anni fa avevo realizzato quel sgangherato servizio che abbiamo denominato Frattaglie Sexy, giovedì prossimo girerà uno spot in cui la guest star è proprio Sam.
L’ ho investito trashreporter per l’ occasione e l’ ho pregato di fare quante più foto riesce.
E ovviamente appena avrò le foto in mano le pubblicherò su queste pagine.
La blogosfera deve sapere.

21. gennaio 2006

The Woodsman – Il Segreto

The Woodsman - Il Segreto Il film è prodotto da Kevin Bacon e si riserva la parte del protagonista maschile mentre la parte della protagonista femminile la dà alla moglie Kyra Sedgwick. Si fanno perdonare entrambi regalando interpretazioni tanto intense quanto magistrali.
Film d’ esordio di Kyra Sedgwick, racconta del ritono di Walter (Kevin Bacon) alla sua città natale, dopo essere stato dodici anni in prigione per pedofilia, per iniziare una nuova vita. Walter si trova a combattere contro l’ ostilità della gente e contro i suoi istinti irrefrenabili. Questo è il prezzo della riabilitazione.
Un film fatto di sguardi e silenzi che toccano il cuore nel profondo, un film drammatico che mai scade in facili pietismi e lascia spazio alla speranza.
Mi sono definitivamente innamorato di Kyra Sedgwick: fuori dal letto un maschiaccio, inverosimilmente sensuale senza vestiti.
Numerose le scene di sesso tra Kevin e Kyra però tutte calibrate e vissute come momento catartico: Walter è determinato a farsi piacere le donne ma le tratta con la dolcezza che si riserverebbe ad una bambina. Momenti struggenti. Leggi tutto il post …

19. gennaio 2006

Solidarietà a Lea di Leo – Reloaded

Lea di Leo

Lea di Leo doveva partecipare allo Sperma Party #7 organizzato da Matt Hardcore. Così non è stato, però la motivazione aveva fatto un pò sorridere perchè non sembrava verosimile.

Nei giorni scorsi Lea di Leo svela alcuni retroscena della sua diserzione:

Avevo parlato con Matt ma si parlava di una scena di un film, non era programmato al club privè aperto a tutti, poi all’ ultimo mi ha chiamato x spiegarmi il tutto 🙂 ovviamente ho inventato una scusa. Come al solito tanti iscritti usando il mio nome. Hanno chiamato una da quattro soldi, il tutto solo per guadagnare… Non ho voluto parteciparvi xchè non lo ritenevo professionale da parte mia nè tantomeno da parte loro. Non mi faccio sborrare da cani e porci x quattrocento euro nè x di più. Odio esibirmi nei club non lo farò mai… cmq quella cifra è UN INSULTO AD UN ARTISTA… non mi riguarda. Io mi sento una spogliarellista che a volte fa films con attori importanti e che x scelta non farà mai l’ amatoriale. Con tanta FATICA MI SONO COSTRUITA UN NOME… non vorrei che x queste stronzate… capirai…
Quel giorno mi stavo esibendo in un locale di vicenza il dolce vita… come avrei fatto ad essere anche a milano?
……impossibile……
LEA DI LEO

Replica Matt Hardcore:

In riferimento ai fatti accaduti in occasione della partecipazione annullata di Lea Di Leo a Sperma Party, gradirei puntualizzare alcune cose: io e la Di Leo ci eravamo accordati in 2 occasioni. A suo tempo colsi l’occasione di conoscerla in un locale dove si esibiva, facendole svariate foto e video dove le esposi il progetto ‘Sperma Party’, con la specifica che si trattava di scena gang-bang con 10-15-20 ragazzi, tutti ovviamente testati hiv, con finale ‘collettivo’ di venute sul viso. Chiedevo disponibilità a questo tipo di scena, e soprattutto appunto al finale, informandomi se c’erano problemi in tal senso e/o cattiva inclinazione allo sperma sul viso.
Lea accettò subito senza problemi ed anzi divertita.
In seguito, fissammo telefonicamente una data e cominciai (in accordo con lei) il battage pubblicitario della allora ancora semi-sconosciuta pompando l’evento: foto e nome della Di Leo per 2 mesi campeggiarono sulle pagine dei miei siti ottenendo incredibile feedback positivo per lei.

A una settimana dall’evento, ricontatto la Di Leo per confermare l’accordo, modalità e location.
Ma a 2 giorni dal party, senza per altro avvisarmi (ricevo infatti segnalazione in tal senso di Bonbaffo), vengo a sapere che non avrebbe più partecipato. Ricontatta immediatamente (a fatica, cell spento etc) mi comunica che durante uno spettacolo era scivolata sul ghiaccio (?) cadendo rovinosamente e slogandosi (o rompensosi, non ricordo) una caviglia. (??)

Preso atto del bidone, riesco a trovare, sempre grazie a Bonbaffo, quella splendida ragazza di Alexa che parteciperà all’evento sostituendo la Di Leo e collaborando quindi alla riuscita di uno dei party più ‘spermosi’ 🙂
Chiaramente i rapporti con la Di Leo sono stati da me per sempre interrotti. Non sono più quindi rimasto interessato ad altre eventuali proposte di collaborazione che la riguardassero. Per la pubblicità che ricevette lei e il suo nome per tutta la ‘campagna promozionale’ che feci a suo favore (e ovviamente gratuitamente) avrei semplicemente gradito più professionalità da parte sua. E magari più simpatia.

Sul forum del regista i fans minacciano querele alla nostra sexy star preferita.
Bahhhhh!
Molto rumore per nulla.
Forse il mondo non è ancora pronto per accogliere la rivoluzione del porno che sta propugnando Matt Hardcore, per lo meno Lea di Leo non lo è. Però lo sappiamo tutti quanto sono capricciose le star o, peggio, le sedicenti tali.

11. gennaio 2006

Sono tornato baby

Nip/Tuck Ieri sera una bella paccata di giovinastri, come me, erano incollati alla tv sintonizzati su Italia 1. C’ era la prima puntata della seconda serie di OC e della terza serie di Nip/Tuck.
I drammi della famiglia Cohen non meritavano tanta attenzione: un tira e molla che sapeva di dèjavù tanto quanto la storia di Marissa e il giardiniere.
Mentre i due chirurgoplastici più in voga di Miami non hanno disatteso le aspettative: un ritorno in grande stile.
La scena clou della puntata vedeva Christian Troy (Julian McMahon) possedere violentemente il detective inglese interpretato da Rhona Mitra. Kimber Henry (Kelly Carlson) irrompe nella stanza e invece di fuggire indignata si lascia coinvolgere in un rovente threesome.
Kimber: Ma chi sei veramente?
Christian: Sono Christian… e sono tornato baby.

Domani sera sarà la volta della prima di CSI: NY.
Attendo al varco Gary Sinise, che ho adorato come cattivone in Ransom e Trappola Criminale, e quella topolona di Melina Kanakaredes, miss Maybelline qualche anno fa.

08. gennaio 2006

Cedramaro, In Bilico

Durante la stesura del post precedente ho trovato questa news nel sito ufficiale dei Nuovi Cedrini.

I CEDRAMARO su Ciao Belli!!!
Ascolta (500k) il ritorno dei Nuovi Cedrini sulle frequenze di Radio Deejay per la trasmissione Ciao Belli di Digei Angelo e Roberto Ferrari ! ! ! “In Bilico” è il pezzo prescelto!

Ragazzi così non si fà! Io e Johnn abbiamo avuto l’ idea del bilico in avaria molto prima di voi. Non finisce in tribunale solo perchè possiamo risolverla a birre e avanacola questa controversia, il 24 gennaio al Jameika.

« Post sucessivi