30. giugno 2005

Bellezze extracomunitarie

Lucy Liu

Ho trovato alcune foto in cui Lucy Liu finalmente mostra un po’ di pelle.
Divina nel ruolo di O-Ren Ishii in Kill Bill e di Ling Woo in Ally McBeal.
Insipida nelle tamarrate alla Charlie’s Angels.

Edelweiss

Ho notato che da un po’ di tempo arrivano navigatori che cercano Pornostar Puntata Lucignolo.
Vi voglio dare un aiuto: la bionda in questione è la giunonica siberiana Edelweiss.
Due link per voi.
Però dovreste farvela questa domanda: perchè Riccardo Schicchi ha piazzato tre delle sue creature (Eva Henger a Paperissima Sprint, Brigitta Bulgari a Cronache Marziane, Edelweiss a Lucignolo) in tv a mediaset?

Aggiornamento:
Edelweiss Pornostar? No grazie!

24. giugno 2005

Tokyo Decadence

Tokyo Decadence Nel film Tokyo Decadence, un piccolo capolavoro di Ryu Murakami in cui alcuni critici italiani riconobbero una sorta di Pasolini giapponese, la fanno da padrone sesso esplicito, uso di droga, violenza e linguaggio rude.
Opera prima di Murakami come regista, già affermato scrittore, tratta dal suo romanzo Topaz.

Premiato al Festival di Taormina con il Cariddi d’Argento e musicato con taglio ironico da Ryuchi Sakamoto (premio Oscar per L’ultimo imperatore), narra la storia di Ai, una squillo a domicilio, che con la sua faccia sempre triste e la borsa rossa con gli “attrezzi” del mestiere percorre la metropoli giapponese, soggiacendo alle richieste ora sadiche, ora farneticanti, ora masochiste dei clienti che la contattano tramite la maitresse che dirige la sua agenzia. Ai, interpretata da una tenerissima Miho Nikaido, accetta ogni sorta di umiliazioni, ma alla fine è più dignitosa di tutti i suoi clienti.

In quanto alle “perversioni”, ogni cosa è già stata esplorata dal cinema nipponico e dagli altri media, manga in testa. Anche in Tokyo Decadence, storie e situazioni simili: incontri mercenari, influenti clienti “perversi”, vibratori spinti con forza negli orifizi, palline di silicone impiantate sottopelle sul pene per forzare la penetrazione, cera bollente, corde… Figure di ragazze sopraffatte dal mercato prima di tutto, e clienti che appaiono dei farabutti non per le “perversioni”, ma per i loro business: quello che fanno attrae, quello che sono, a prescindere dall’eros, crea repulsione.

Due episodi che mi hanno colpito.
Una sera, dopo una lunga orgia presso un hotel con un facoltoso cliente, Ai si trova a dover svuotare il borsone col suo armamentario nel bagno femminile di un lussuoso magazzino di Tokyo, alla ricerca dell’anellino che le regalò l’unico uomo che forse l’aveva amata nella sua vita (almeno per un pò).
La ricerca fu inutile ma alcune perfide frequentatrici del bagno intravedendoli, le sottraggono gli attrezzi del mestiere per umiliarla impietosamente, mimandone i gesti e le espressioni… sin quando una di esse non le restituisce il tutto scusandosi.
Lei ringrazia rispettosamente e saluta prima di allontanarsi disperata…

Ai con la sua collega sta eseguendo un bondage estremo su un cliente che avverte: “continuate a stringere anche quando vi imploro di smettere”. Alla fine però quando credono di averlo strangolato scappano impaurite ma il cliente rinviene e le ringrazia per l’ ottimo trattamento.

Navigando sul web ho notato che questo film è un cult per gli amanti del genere BDSM.
In effetti nel film sono toccati tutti i temi cari a quella forma di ricerca estrema del piacere che è il BDSM.

Se qualcuno ancora non sa ancora cosa vuol dire esattamente BDSM due link utili.

Io, come maniaco omicida, preferisco dominare le mie vittime ma non disdegno essere posseduto da una padrona autoritaria.

21. giugno 2005

Considerazioni

Era stata davvero una bella serata.
Cazzeggio al Jameika di Verona con gli amici di sempre più un manipolo di idioti ridens e Ivo, il cameraman che compare sempre negli show di Fabio Volo.
Cuba libre per rinfrescare la gola e schiamazzi notturni alla faccia dei residenti.
Al momento di tornare a casa ho chiesto ad un’ amica di guidare al posto mio. Io sul sedile posteriore ho dormito. Poi quando mi sono rimesso al volante per affrontare i 5 chilometri tra casa mia e quella della mia ragazza, ho continuato a dormire. Ero da solo… magari se ci fosse stato qualcuno con me si sarebbe accorto del mio svarione e mi avrebbe svegliato prima del fuoripista.
Miracolato a detta di tutti visto che me la sono cavata solo con qualche contusione.
All’ alba mentre guardavo i pezzi della mia macchina ancora sparsi mi sono acceso una sigaretta e ho pensato: “ma se fossi morto, chi avrebbe dato l ‘ annuncio ufficiale alla blogosfera?”

E dopo questo ho realizzato che effettivamente sono diventato internet dipendente.

Poco fa, dal carrozziere, ho constatato che il suo preventivo per la riparazione supera di gran lunga la cifra che pensavo di spendere per le ferie quest’ anno.
Mi sa che me le sono giocate!

17. giugno 2005

Estate, tempo di test

L’ estate è uno smaronamenti di test da fare sotto l’ ombrellone. Un coacervo di domande inutili che utilizzano luoghi comuni triti e ritriti.
buoni solo per farci i servizi su studio aperto.
Ve ne voglio proporre due che ho affrontato in maniera molto seria anche io:

Test di purezza, in pratica quanto sei porco/a?
Punteggio molto alto per il risultato del mio test, sono davvero un porco.

Sei un maniaco sessuale? Per uomo, per donna.
Sei risposte positive: i miei comportamenti sessuali potrebbero procurarmi dei problemi.

Sono un maniaco sessuale certificato.

15. giugno 2005

Too Young To Die

Chloe Jones Sabato 4 giugno è morta Chloe Jones ma io ne ho avuto notizia solo qualche giorno fa.

E’ assurdo morire a nemmeno 30 anni, indipendentemente dal lavoro che fai.

Voglio ricordarla così come l’ ho conosciuta: 1, 2, 3, 4… nuda su una bella macchina.

13. giugno 2005

Jovanotti intervista Richard Gekko

Che stai facendo? Il parassita: consumo ossigeno a tradimento
Che cosa cerchi? Quando lo scopro te lo dico
Hai uno scopo? Scopare? Sì! Scopare!
Dove ti trovi? Tra Verona e Vicenza
E come vivi? Tengo Botta
Di dove sei? Verona
Qual è il tuo aspetto? Alto Biondo Occhi Azzurri Atletico ma non sono Brad Pitt
A cosa pensi? Che faccia farebbe tua figlia Teresa se mi sorprendesse mentre sto scopando tua moglie?
Qual è il tuo impegno? Disgustato dall’ attuale classe politica
Ed il tuo tempo? Troppo poco libero
Che risultati hai? Mediocre in tutto ma me ne vanto
Che risultati hai? Che fai? sfotti?
Rido di me, di te, di tutto ciò che di mortale c’è e che mi piace
Leggi tutto il post …

« Post sucessivi