02. ottobre 2008

Saluti dal tuo night club di fiducia

Sabrina Ferilli mentre domostra come l'esibizionismo della stripteuse è contrario alla sua personalitàChe a nessuno venga in mente di considerare corrispondente alla realtà quanto visto in Anna e i Cinque! Palese l’anacronismo del personaggio à la Mary Poppins della Garbatella interpretato da Sabrina Ferilli: il costumista sicuramente era in trip quando ha concepito l’idea di riproporre il vestito di scena della governante come l’aveva pensato Walt Disney quarant’anni fa. Ma, inoltre, non deve passare in secondo piano la mistificazione operata nei confronti dei night club.
In Italia, vengono solitamente definiti night club quei locali dove normalmente entrano quasi esclusivamente i maschi maggiorenni per assistere agli strip e alla lap dance.
Invece gli show per adulti del “Chicago”, il locale dove è ambientata la vicenda della miniserie in onda in questi giorni su Canale 5, sono un incrocio edulcorato tra le performance offerte al Crazy Horse Paris e gli spettacoli più scollacciati del Bagaglino al Salone Margherita. Distante anni luce da quello che succede veramente in quel tipo di locali.
Lo squallore, la tristezza e la puzza che regnano tra quelle mura, per quel che mi riguarda, solo in Gomorra di Matteo Garrone e in Arrivederci amore, ciao di Michele Soavi li ho rivisti. Altro che ambiente raffinato, avventori distinti e referenziati. Altro che sensualità tutta nei movimenti, nelle allusioni. E se qualcuno volesse fare un salto in qualche night club sparso per l’italico suolo, noterà senz’altro, che la musica suonata in quei posti è dannatamente cialtrona e colpevolmente indietro di un anno o due rispetto il locali da ballo tradizionali.

Nella foto: Sabrina Ferilli mentre dimostra come l’esibizionismo della “stripteuse” da lei interpretata è contrario alla sua personalità.

8 commenti

1. duhangst il 02. ottobre 2008 alle 8:49 am dice:

Non ho visto neanche mezza puntata.
Sono d’accordo l’aria non è quella che tua hai descritto, è molto più triste e pesante.

2. Alex il 02. ottobre 2008 alle 10:23 am dice:

ovviamente non ho guardato la Mary Poppins de noantri, perché le sue facce, stupite, e il suo ormai decadente sexy-body non “tira più”.
Ma il ricordo delle mie frequentazioni nei “night” dell’angiporto degli anni 60/70, quando ancora il palo non c’era, era di veri e propri ambienti semi-malavitosi dove il sentirsi parte era molto eccitante…

3. cherry il 02. ottobre 2008 alle 1:04 pm dice:

Sabrina Ferilli da vicino non è neanche decadente, è decaduta direttamente.
“Sabrina Ferilli mentre dimostra come l’esibizionismo della “stripteuse” da lei interpretata è contrario alla sua personalità”…come si dice a Napoli “belli tiemp e na vota”.

4. cherry il 02. ottobre 2008 alle 1:05 pm dice:

Ho saltatao “Nella foto”.

5. chit il 02. ottobre 2008 alle 7:37 pm dice:

Neanch’io ho visto ancora mezza puntata anche perchè la Ferilli la reggo proprio poco poco…

6. Daniele Verzetti, Rockpoeta il 03. ottobre 2008 alle 12:14 am dice:

Non l’ho visto. immagino sia una fiction. Ergo non è realtà.

In un Paese dove il sistema televisivo in chiaro nazionale non ti dice la verità neanche nei Tg, è dura aspettarsela da una fiction sic….

Ciao Richie, sei sempre in gamba! :-)))
Daniele

7. flo il 04. ottobre 2008 alle 5:44 pm dice:

Non ho visto la Mary Poppins della Garbatella ma si intuiva già dallo spot che era un’accozzaglia burina di generi completamente svisionati, poi senti la irreprensibile bambinaia che la notte si dimena nel night per aiutare l’amico a me provoca una certa ilarità…

8. rachi il 06. ottobre 2008 alle 7:49 pm dice:

Ormai la tv è diventata una fogna piena di ratti.
Puach!!
Ciao richie

Lascia un commento

Puoi usare questi Tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>