17. maggio 2008

Una questione di sobrietà

Mara Carfagna

Conosco molti furfanti che non fanno i moralisti, ma non conosco nessun moralista che non sia un furfante.
Indro Montanelli

Penso che il nostro paese sia pieno zeppo di moralisti. Di stampo religioso (solitamente i peggiori: la domenica in chiesa a lustrare inginocchiatoi poi il resto della settimana il decalogo non esiste). Di stampo politico (il giocattolo preferito del premier: il berluscattolo). Di stampo filosofico (Dio ci salvi da Pera) ecc.

L’onorevolA Mara Carfagna invita i gay ad essere più sobri. Lei che ha sfilato seminuda su passerelle e palchi. Lei che si è fatta fotografare nelle pose meno sobrie e meno vestite che ci sono in circolazione.

Ha aggiunto che “per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare, mentre i gay sono costituzionalmente sterili”.

Ma lo sai lei che, quando non si poneva il problema della sobrietà, con le sue chiappette in bella mostra ha fatto sì che un sacco di italiani hanno praticato riti onanistici con spargimento di seme, che anche la bibbia condanna?

Qualcuno dica alla ministrA che può bastare tagliarsi i capelli e infilare un tailleur, come ha fatto lei, per essere sobri ma sicuramente non basta per acquisire il diritto di insegnare la sobrietà al mondo. Non dopo aver mostrato a tutti culo e tette.

18 commenti

1. Markuzzo il 17. maggio 2008 alle 6:40 pm dice:

Imbarazzante.
Gnocca finchè si vuole, ma imbarazzante.
Comunque ci tengo a dire che sono uno di quelli che non ha il suo calendario! :D

2. simona il 18. maggio 2008 alle 3:55 am dice:

forse pensava che con i capelli corti i camionisti non l’avrebbero riconosciuta…donna di poca fede! ( o troppa?)

3. LuCa il 18. maggio 2008 alle 5:39 pm dice:

Ciao Richie!
c’è un premio per te sul mio blog, però il psot lo pubblicherò domani!
ps: inutile dire che concordo, sopratutto con simona!

4. chit il 18. maggio 2008 alle 6:43 pm dice:

Nella loro corrente la purificazione e la redenzione avviene a colpi di look!

5. lunA il 19. maggio 2008 alle 3:51 pm dice:

E’ il percorso classico di chi ha nobili valori nella vita.
“Sono alta, ho un bel culo, belle tette, occhi belli. Patrimonio non ancora quotabile in borsa. E allora mi butto nel mondo dello spettacolo. Mannaggia quanticuliquantetettequantiocchibelli!!!!. ”

Allora ecco pronti i secondi MONDI dello spettacolo: camera dei deputtanati e scemato della repubblica. Signori si cambia maschera e poi su, sulla giostra. Capello casto, tetta imbrigliata, culo castigato, trucco da educanda, sorriso da vergine. Il venditore di aspirapolveri sa piazzarla bene la merce.
L’anima si venderà con la stessa facilità del corpo?
Meglio. Quella non ha bisogno neppure del truccoparrucco.
Siamo nella merda. Le quote rosa? No, marrone

6. Chiara* il 19. maggio 2008 alle 4:37 pm dice:

Mi dio richie quanto sono d’accordo con te???!!!!??

E quella fase di Montanelli.. geniale nell sua semplicità e cosi veraaaaaa!!!!!!

La cosa triste è che questa dovrebbe LOTTARE con unghie e denti per i diritti delle donne.. e degli omosessuali!!!Cioè lo dice il nome stesso del suo ministero..
E che cazzo io mi devo far tutelare da una che ha avuto “pari opportunità” grazie ad un fisico da paura e un pò di sfrontatezza?!?
Questa cosa è assurda.
Non so se è peggio di Bondi alla cultura.. ma CHE TRISTEZZA!!!

7. p.s.v. il 19. maggio 2008 alle 6:43 pm dice:

come hai ragione amico. dovremmo forse violentarla per farglielo capire. In due, magari?

8. Daniele Verzetti, Rockpoeta il 20. maggio 2008 alle 5:41 am dice:

“poverina” ha solo le idee un po’ confuse, Deve essere il caldo, così vestita come l’ho vista in aula è ovvio che avrà avuto un colpo di sole LOL

Ciao Richie :-)
Daniele

9. flo il 20. maggio 2008 alle 11:51 am dice:

Ah certo, lei può sicuramente fare lezioni di sobrietà adesso, i suoi calendari sexy infatti erano veramente una perla di sobrietà, sìsì…

Ciao Richie :*

10. RICK_DECKARD il 20. maggio 2008 alle 12:35 pm dice:

grandissimo Richie!!!

11. J. il 20. maggio 2008 alle 5:55 pm dice:

ciò che non mi sorprende, a parte il moralismo al quale ci si aggrappa qualsiasi “onorevole”, è che quando le è balenato in mente che avrebbe voluto diventare ministrA, ha cavalcato assieme al cavaliere più influente dimostrando che è qui il paese delle opportunità, altro che l’America!
J.

12. La Meringa il 21. maggio 2008 alle 3:44 pm dice:

Ti sei dimenticato di dire che ora s’è dipinta anche addosso un’aria da santarellina, sguardo basso, palpebre a cerbiatta.
Ma un tailleur non fa primavera. E infatti non smette di piovere.E il cavaliere non ha ancora attrezzato un ministero per le pari sfighe. Siamo in ritardo.

13. Edith il 21. maggio 2008 alle 3:51 pm dice:

Ma .. può essere che abbia cambiato idea? o lo si fa per una pubblicità inutile .. mah.
Fatto che non mi rimane che da dire: “da che pulpito..”

14. rachi il 21. maggio 2008 alle 7:44 pm dice:

dal ministro senza portafoglio
al ministro senza mutande

15. fioredicampo il 21. maggio 2008 alle 8:51 pm dice:

Hanno perso il senso del pudore, ammesso che lo abbiamo mai avuto!
Ciao:-)

16. francesca il 21. maggio 2008 alle 9:38 pm dice:

ciao Richard! ricordi la mussolini? E cicciolina? :)

17. Oscar Ferrrari il 22. maggio 2008 alle 12:56 am dice:

un po’ come gli ex fumatori…

18. missy il 23. maggio 2008 alle 8:45 pm dice:

Sei un GRAAAANDEEE, Richard.
La migliore “osservazione” fatta finora sull’argomento. Ti meriti un bacio su entrambe … le chiappette!
:-)

Lascia un commento

Puoi usare questi Tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>