18. dicembre 2006

Voi siete qui (ma noi dove cappero stiamo andando?)

Blogosfera Italiana Forse non tutti ce lo sanno che il blog rappresenta uno dei passi essenziali nell’evoluzione che ha portato internet alla fase Web 2.0. E’ evidente che non tutti ce lo sanno perchè con buona pace del Times, che ha scelto l’ internauta come persona dell’ anno 2006, ci sono dei politicanti che aprono un blog, ci scrivono due, ribadisco due, post e poi si danno alla macchia.
A nulla serve poi pubblicare negli inserti de Il Sole 24 Ore le immagini che illustrano che aspetto abbia la sfera degli ormai tremila blog monitorati se poi chi governa non si rende conto dell’importanza del mezzo.
A nulla serve incontrarsi e discutere sulle prospettivive di sviluppo e di business offerte dal Web 2.0 o ricercare un metodo insindacabile per determinare il peso (di conseguenza l’influenza) di ogni singolo blog, se poi i presunti blogger influenti stanno al Priorato di Sion come la blogosfera monitorata sta alla miriade di blog/community fatta di glitter-stardoll-kmq-xkè-nn-tvb (vedi Libero, vedi il fu Msn oggi Windows Live).

Tanto vale che gli smanettoni tornino ad occuparsi delle questioni strettamente legate alla tradizione nerd:

  • Calcetto 2.0 – Come gestire la partitella settimanale con il Web 2.0
  • Sesso e AJAX, come cambia l’erotismo nel Web 2.0
  • L’ormone digitale: “Abbordaggio e narcisismo nel Blog 2.0″

(L’immagine correlata a questo post è una riduzione dell’originale. Il punto in basso a destra indica il centro della blogosfera, quello in alto a sinistra mostra la posizione di questo blog, tra la casa di Isa e Claudio Sabelli Fioretti, ad un passo da Selvaggia Lucarelli. L’immagine è usata solo a scopo illustrativo)

6 commenti

1. Alex il 18. dicembre 2006 alle 2:48 pm dice:

sono d’accordo con te, anzi calo la briscola: il blog è la liberalizzazione del pensiero, delle idee, della socializzazione virtuale ma pur sempre un contatto, per gente che a mala pena scriveva cartoline di natale. E poi aggiungo che il fatto che sia senza costi, a differenza dei siti tecnici (carissimi) ci fa sentire tutti un po’ più “giornalisti” che pochi di loro continuano la loro diffusione sui propri blog.
Devo dirti comunque che non ho alcun interesse a visitare blog di politicanti!
ciao
A.

2. richard gekko il 18. dicembre 2006 alle 3:54 pm dice:

Anche i guru della comunicazione Web in Italia, Massimo Mantellini e Gaspar Torriero, sono concordi nel dire che l’ immagine non è rappresentativa.

La stragrande maggioranza dei blogger e della blogosfera è stata tagliata fuori.

Mantellini:

Probabilmente il 98% dei blog compresi nella classifica di Qix hanno meno lettori di questo e la gigantesca nuvola della blogosfera italiana (o di una parte di essa) pubblicata dal Sole24ore qualche giorno fa e’ in qualche misura niente di piu di un fantasmagorico gioco di specchi.

Gaspar:

la mappa dei blog recensiti da blogbabel, che sono duemilacinquecento quasi tremila. Si tratta quindi grossomodo dell’uno per cento del totale, a dar retta alle varie stime che circolano.

Durante la presentazione di Torino avevo chiesto a Ludo se quella mappa rappresenta tutta la blogosfera o se, come io ho sempre pensato, ci sono altre nuvole che abitano mondi diversi, staccate dai nostri soliti noti e per questo non recensite. Ludo mi ha risposto che no, che i blog non recensiti da blogbabel sono i blog non linkati da nessuno.

E allora, la blogosfera italiana attiva sono solo queste poche migliaia di persone? Dove sono gli altri? Se Ludo ha ragione, e temo che ce l’abbia, siamo sostanzialmente irrilevanti.

Ecco l’ ideona!

Sengnalo alla classifica tutti i blogger che hanno lasciato anche un solo commento qui e che non sono ancora monitorati.

http://abenobashi.splinder.com
http://amorevolisessuali.blogspot.com
http://artemisiabsinthium.splinder.com
http://awomanaman.splinder.com
http://blog.libero.it/cielostupito
http://bloggoso.splinder.com
http://cinicasaffo.splinder.com
http://cremadiliquirizia.splinder.com
http://culo.blog.kataweb.it
http://culodritto.splinder.com
http://diariodiunaragazzavergin.splinder.com
http://diesel2.blogspot.com
http://disiatoriso.splinder.com
http://fin-occhio.splinder.com
http://fotodiario.wordpress.com
http://funcool.altervista.org
http://goccedipiacere.blog.tiscali.it
http://inchiostrosimpatico.splinder.com
http://infinite-reality.splinder.com
http://ioimpero.ilcannocchiale.it
http://missy.splinder.com
http://myloch.splinder.com
http://nimue.wordpress.com
http://psychoworld.splinder.com
http://puff.iobloggo.com
http://underpressure78.blogspot.com
http://www.cherrydelicious.blogspot.com
http://www.ciliegiarossa.splinder.com
http://www.contingente.blogspot.com
http://www.ilgazebodiziapetunia.splinder.com
http://www.kidneypussycat.splinder.com
http://www.laurensexy.net/blog
http://www.pievigina.splinder.com
http://yukiko.splinder.com

Il mio contributo allo sviluppo del web l’ho dato!
Sono la persona dell’ anno 2006, secondo Times.

3. FulviaLeopardi il 19. dicembre 2006 alle 12:03 pm dice:

io mi sono trovata per caso (il miglior modo di trovare è NON cercare), partendo da beppe grillo devi salire in alto e poi andare verso destra
in ogni caso: come si legge sta mappa? che vuol dire? booooh, nessuno lo sa (a parte quelli del sole 24 ore)
e poi: essendo realizzata (credo) sui link e su tutto quanto, praticamente era vecchia già tre secondi dopo che era stata preparata

4. Isadora il 19. dicembre 2006 alle 7:37 pm dice:

Be’, questa mappa almeno un merito ce l’ha: ci fa conoscere i vicini di casa :-)
Sarebbe interessante dare un’occhiata all’algoritmo di Ludo… comunque sia i blogs presenti su blogbabel sono quelli che si sono inseriti. Non c’è (che io sappia) un inserimento automatico, quindi la rappresentazione è limitata a coloro che hanno alzato la mano per dire che esistono.

5. richard gekko il 19. dicembre 2006 alle 9:55 pm dice:

Allora vai di presentazioni: piacere Richie!

In effetti la classifica non si scova automaticamente i nuovi blog. E’ per questo che io ho segnalato tutti i blog della mia blogroll e quelli che sono passati da me per un commento… Se censimento deve essere che censimento sia!

6. cherry delicious il 19. dicembre 2006 alle 10:28 pm dice:

Il fatto che la legge non tenga conto di un fenomeno del genere dovrebbe avvilirci. Infondo cosa si può pretendere da un parlamento che gira e rigira è formato dalle stesse persone da almeno un decennio?

Lascia un commento

Puoi usare questi Tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>